El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (2022)

2022

Video:

Contenuto

  • Cos'è El Nino?
  • Cause di El Niño
  • Regime di venti e correnti regolari
  • Alterazione del modello di marea
  • Il riscaldamento globale
  • Ripartizione del normale squilibrio della temperatura dell'acqua
  • Indebolimento della cellula Walker
  • Onde Kelvin
  • Conseguenze
  • Alterazioni negli effetti della corrente peruviana e diminuzione della pesca
  • Piogge e alluvioni eccezionali
  • Piogge benefiche
  • Problemi di salute pubblica
  • siccità
  • incendi boschivi
  • Variazioni del livello del mare e variazioni della temperatura del mare
  • Aumento della temperatura e perdita delle barriere coralline
  • Agricoltura e allevamento
  • Perdita di terreno agricolo
  • Squilibri economici
  • Vantaggio
  • Fornitura di acqua
  • Malattie e parassiti
  • Cambiamenti climatici positivi
  • Svantaggi
  • Cambiamenti climatici negativi
  • I bambini più forti della storia
  • Intensità crescente
  • El Niño in Perù
  • El Niño in Ecuador
  • El Niño in Colombia
  • Parassita agricolo
  • El Niño in Venezuela
  • El Niño in Messico

Cos'è El Nino?

Il Fenomeno El Niño Si tratta di un eccezionale aumento della temperatura delle acque dell'Oceano Pacifico centrale e orientale al largo della costa peruviana. È un fenomeno climatico prodotto dall'interazione dell'idrosfera con l'atmosfera che provoca gravi squilibri.

Questo fenomeno meteorologico si verifica con una frequenza irregolare che varia da 1 a 6 anni, sviluppandosi in un arco temporale di 8-13 mesi. Il suo nome è stato dato dai pescatori peruviani riferendosi al Bambino Gesù, perché raggiunge la sua massima intensità intorno al Natale.

El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (1)

Livello del mare durante il fenomeno El Niño 1997

È stata anche chiamata la fase calda dell'oscillazione del sud, a causa delle variazioni della pressione atmosferica nel Pacifico subtropicale meridionale. Collettivamente è indicato come il fenomeno El Niño-Southern Oscillation (ENSO).

Il clima della Terra è un sistema complesso e quindi le conseguenze del fenomeno El Niño si riflettono in vari luoghi del pianeta. In generale, provoca precipitazioni eccezionalmente elevate nelle aree vicine al fenomeno e gravi siccità in altre aree.

Si ha conoscenza del fenomeno El Niño fin dal XVI secolo, essendosi verificati eventi classificati come molto forti in almeno 10 anni. Il primo fenomeno del bambino molto forte si è verificato nel 1578, e più recentemente negli anni 1877-1878, 1982-1983 e 1997-1998.

Cause di El Niño

È il prodotto dell'interrelazione di diversi fenomeni tra cui le correnti di marea equatoriali, l'indebolimento della risalita e la cellula di Walker.

Regime di venti e correnti regolari

Normalmente nell'Oceano Pacifico subtropicale la rotazione della Terra spinge gli alisei da sud-est a nord-ovest (effetto Coreolis). Questi venti generano correnti oceaniche da est a ovest, che poi si spostano verso sud.

Quando questi venti raggiungono il Pacifico occidentale con acque più calde, si alzano e il vapore acqueo che trasportano si condensa e precipita. Una volta asciutti, ritornano ad est, verso il Sud America, formando questo ciclo la cellula di Walker.

El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (2)

Movimento normale dei venti nel Pacifico

La corrente marina che proviene da sud-ovest verso est, è di acque fredde più dense e quando si scontra con la costa del Sud America, si muove in direzione sud-nord (corrente di Humboldt o peruviana). All'apice della costa peruviana, la corrente di acque profonde e fredde si scontra con la piattaforma continentale e sale.

Queste acque sono fredde e abbassano la temperatura superficiale di 7-8 ºC, oltre a fornire nutrienti dal fondo del mare. Questo fenomeno è noto come upwelling delle acque marine o upwelling.

Ciò determina uno squilibrio della temperatura dell'acqua tra il Pacifico occidentale e orientale. Ad ovest le acque sono più calde, con temperature superiori a 30 ºC e ad est sono più fredde, tra 17 e 19 ºC.

Inoltre, si generano alte pressioni a est e basse pressioni a ovest, definendo la forza degli alisei.

Alterazione del modello di marea

Nel verificarsi del fenomeno El Niño, il regolare squilibrio tra il Pacifico occidentale e orientale viene interrotto. Ciò è dovuto all'insolito riscaldamento delle acque superficiali (primi 100 m) nel Pacifico centrale e orientale al largo della costa peruviana.

Una delle cause di questo fenomeno è l'alterazione delle correnti di marea equatoriali che trasportano una maggiore quantità di acqua calda da Panama al Perù. Quelle acque calde si sovrappongono alle acque fredde della corrente di Humboldt, indebolendo il profondo affioramento di acque fredde.

El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (3)

Questa illustrazione mostra l'aumento delle temperature nell'Oceano Pacifico durante il 2006 El Niño

Il riscaldamento globale

Attualmente l'effetto del riscaldamento globale si somma per l'aumento dell'effetto serra, dovuto all'emissione antropica di gas che lo favoriscono. L'aumento della temperatura media del pianeta influisce anche sulle temperature oceaniche.

Allo stesso modo, lo scioglimento del ghiaccio in Antartide aggiunge acqua e influenza la corrente di Humboldt.

Ripartizione del normale squilibrio della temperatura dell'acqua

El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (4)

Tutti questi fattori provocano il riscaldamento delle acque superficiali del Pacifico orientale, alterando il normale andamento del termoclino di 20 ºC. Questa è la linea immaginaria che separa le acque calde da quelle fredde a seconda della profondità.

In generale, nel Pacifico occidentale le acque sono più calde anche più profonde, mentre a est le acque sono fredde. Durante il fenomeno di El Niño, il termoclino di 20 ºC raggiunge un equilibrio quasi simmetrico tra l'ovest e l'est, motivo per cui entrambe le regioni presentano acque superficiali calde.

Indebolimento della cellula Walker

Mentre le acque superficiali nel Pacifico orientale si riscaldano dagli input provenienti dal nord, l'aria sopra il mare si riscalda e si alza. Questo produce una zona di bassa pressione atmosferica, che indebolisce gli alisei che soffiano da questa zona verso ovest.

Questi venti sono quelli che portano regolarmente le calde acque superficiali ad ovest (Indonesia), così che quando si indeboliscono si forma una zona calma e l'acqua si riscalda ancora di più.

Onde Kelvin

In condizioni regolari, le alte temperature dell'acqua nel Pacifico occidentale provocano una dilatazione dell'acqua, aumentandone il livello. In altre parole, il livello dell'acqua nel Pacifico occidentale è più alto che sulle coste sudamericane, circa 60 cm più in alto.

Poiché il termoclino è alterato dal riscaldamento delle acque del Pacifico orientale, il livello dell'acqua in quest'area aumenta. Questo, insieme all'indebolimento degli alisei, fa sì che parte delle acque calde da ovest si sposti verso est.

Pertanto, le onde d'acqua sono prodotte in una direzione ovest-est, che sono chiamate onde di Kelvin. Ciò a sua volta contribuisce a un ulteriore aumento della temperatura dell'acqua nel Pacifico orientale.

Conseguenze

El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (5)

Mappa anomala della temperatura dell'oceano durante il fenomeno El Niño Costero nel marzo 2017. Fonte: Maulucioni, CC BY-SA 4.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

Alterazioni negli effetti della corrente peruviana e diminuzione della pesca

Le coste peruviane sono tra le zone di pesca più ricche del pianeta, legate all'affioramento di acque fredde. La corrente di Humboldt o peruviana trascina le acque fredde dal polo sud all'equatore.

Allo stesso modo, le correnti di acque profonde e fredde che salgono, aumentano i nutrienti depositati sul fondale. Per questo motivo gli strati superficiali sono arricchiti con sostanze nutritive che favoriscono l'arrivo di grossi banchi di pesci.

In queste zone si genera il riscaldamento delle acque di quest'area e quindi diminuisce l'effetto della risalita delle acque profonde. Questo a sua volta riduce l'approvvigionamento di cibo e i banchi si allontanano dalla zona, influenzando la pesca.

Piogge e alluvioni eccezionali

Il riscaldamento delle acque del Pacifico orientale al largo della costa peruviana provoca un aumento dell'evapotraspirazione nell'area. Ciò a sua volta si traduce in un aumento della quantità e dell'intensità delle precipitazioni.

Le precipitazioni eccezionalmente intense provocano frane e inondazioni, provocando persino la morte di uomini e animali. Allo stesso modo, sono colpite piante selvatiche, colture e infrastrutture come strade ed edifici.

Piogge benefiche

In alcune zone, l'eccesso di piogge eccezionali come conseguenza del fenomeno El Niño riduce gli effetti della siccità. Questo porta benefici all'agricoltura e alla disponibilità di acqua potabile.

Problemi di salute pubblica

Piogge e inondazioni eccessive favoriscono l'insorgenza di alcune malattie, come il colera e la diarrea, tra le altre.

siccità

Siccità eccezionale si verifica in alcune regioni, come l'Australia e l'India. Ciò implica anche la perdita di raccolti, fonti di acqua potabile, aumento della desertificazione e il verificarsi di incendi.

incendi boschivi

È stata stabilita una correlazione tra il fenomeno El Niño e l'aumento della frequenza degli incendi boschivi, nonché la loro intensità. Ciò è associato alle gravi siccità prodotte da questo fenomeno climatico in alcune regioni.

Variazioni del livello del mare e variazioni della temperatura del mare

L'acqua di riscaldamento si espande e quindi il livello del mare nel Pacifico orientale aumenta rispetto al resto dell'oceano. Nell'evento El Niño del 1997, il livello del mare nella zona equatoriale è aumentato a 32 cm.

Aumento della temperatura e perdita delle barriere coralline

La temperatura dell'acqua nell'oceano può aumentare fino a 2ºC al di sopra dei massimi normali. Questo, tra l'altro, incide negativamente sulla sopravvivenza delle barriere coralline, soprattutto nell'Oceano Pacifico.

Agricoltura e allevamento

Le attività agricole e zootecniche sono tra le più colpite dal verificarsi di El Niño, data la dipendenza da fattori ciclici di queste attività. Colture e animali risentono sia del deficit che dell'eccesso di acqua, a seconda dei casi.

Ciò causa la perdita dei raccolti a causa di piogge ritardate o piogge torrenziali che alterano la fioritura o l'impollinazione.

Perdita di terreno agricolo

Le piogge torrenziali, invece, provocano il trascinamento dello strato superficiale del suolo, erodendolo e provocandone la perdita.

Squilibri economici

Questo fenomeno climatico provoca pesanti perdite economiche in diversi paesi, ma può portare benefici in altri. Nel primo caso, alluvioni e smottamenti provocano la distruzione delle vie di comunicazione e delle infrastrutture.

Allo stesso modo, i problemi di salute legati a queste catastrofi e il rimbalzo di piaghe e malattie sono in aumento. Anche la perdita dei raccolti comporta perdite economiche importanti, che a loro volta si ripercuotono sull'aumento dei prezzi dei prodotti.

Ad esempio, la siccità implica una diminuzione della produzione di latte, determinando l'aumento del prezzo del latte e dei suoi derivati. D'altro canto, in alcune regioni che beneficiano di un maggiore approvvigionamento idrico, l'attività agricola viene incentivata.

Vantaggio

El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (6)

Poster informativo sui benefici del fenomeno El Niño, Colombia. Fonte: EEIM, CC BY-SA 4.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons

Il fenomeno El Niño può portare alcuni vantaggi che sono legati all'alterazione di vari fattori a livello locale. Ad esempio, per alcune zone implica un aumento dell'approvvigionamento idrico con le favorevoli conseguenze che ne derivano.

Ci sono anche alcune malattie e parassiti che possono diminuire la loro incidenza diminuendo o aumentando l'umidità.

Fornitura di acqua

In alcune zone dove la siccità è frequente, il fenomeno El Niño può produrre un eccesso di piogge che portano benefici all'agricoltura e all'allevamento.Allo stesso modo, le falde acquifere diminuite vengono ricaricate da questa fornitura inaspettata di acqua.

Malattie e parassiti

Lo sviluppo di malattie e parassiti dipende da alcuni fattori ambientali, in termini di umidità, temperatura e altri. In modo tale che l'alterazione di questi fattori possa provocare sia un aumento che una diminuzione della loro insorgenza.

Cambiamenti climatici positivi

Le condizioni climatiche per le persone possono migliorare grazie al Bambino. Ad esempio, inverni meno rigidi e più umidi, come accade in alcune zone degli Stati Uniti, implicano un risparmio di riscaldamento in questo Paese.

Allo stesso modo, le piogge che rompono una siccità prolungata come è successo in California con il bambino del 2015, promuovendo l'agricoltura.

Svantaggi

In generale, questo fenomeno climatico produce molti svantaggi per le persone, soprattutto perché si verifica in modo irregolare. Ciò determina la difficoltà di adattare le attività umane al loro verificarsi, soprattutto nei settori agricolo e zootecnico.

Tra gli svantaggi che il bambino comporta ci sono perdite economiche, aumento dei prezzi del cibo, aumento delle malattie e perdita di risorse idriche.

Cambiamenti climatici negativi

Nella maggior parte delle regioni, il fenomeno El Niño altera negativamente i modelli meteorologici regionali. È il caso della siccità nel nord del Sud America, dell'Africa, dell'Australia e dell'India e dell'aumento degli uragani nel Pacifico.

I bambini più forti della storia

Il fenomeno di El Niño è noto fin dal XVI secolo, compreso il verificarsi di un evento classificato come molto forte nel 1578. Come indicato nel documento “Probanzas de indios y Spaniards riguardo alle piogge catastrofiche del 1578 nei Corregimientos di Trujillo e Fury ".

El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (7)

Temperatura dell'acqua sulla superficie dell'Oceano Pacifico durante il fenomeno El Niño del 1997

Da allora si sono verificati almeno 10 eventi classificati come molto forti, quelli del 1877-1878, 1982-1983 e 1997-1998 estremamente forti. In questo secolo anche l'evento El Niño 2015-2016 ha raggiunto una notevole intensità.

Intensità crescente

I dati ottenuti da informazioni paleoclimatiche e registrazioni delle condizioni attuali mostrano che gli eventi del fenomeno El Niño sono diventati più marcati negli ultimi 30 anni.

El Niño in Perù

Il Perù subisce forti conseguenze a causa di questo fenomeno climatico, dovuto al fatto che si registra un aumento delle precipitazioni in quantità e intensità. Ciò provoca frequenti e devastanti frane e inondazioni con perdite umane ed economiche.

El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (8)

Alluvione in Perù a causa del fenomeno El Niño. Fonte: Galleria del Ministero della Difesa del Perù, Lima-Perù. [CC BY (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)]

L'industria della pesca peruviana è stata gravemente colpita durante El Niño 1972-1973, quasi al collasso. Mentre negli eventi del 1982-1983 e 1997-1998 ha subito perdite economiche di oltre 3.000 milioni di dollari in ciascun periodo.

Come effetto positivo, l'aumento dell'umidità favorisce la rigenerazione delle foreste costiere nel nord del Paese.

El Niño in Ecuador

L'Ecuador, situato a nord del Perù, subisce effetti simili dal fenomeno El Niño, ovvero un notevole aumento delle precipitazioni. Basti ricordare che la piovosità media in Ecuador si aggira tra i 1.000 ei 1.200 mm all'anno, mentre negli anni Niño raddoppia.

Anche in eventi El Niño molto forti, come quello del 1982-1983, le precipitazioni annuali quasi triplicano (3.500 mm). Negli eventi classificati come estremamente forti (1982-1983 e 1997-1998), la temperatura media dell'oceano nelle coste ecuadoriane ha raggiunto i 35 ºC.

Durante questo periodo di El Niño, i disastri socio-naturali derivanti dalle piogge torrenziali e dalle frane provocate furono notevoli. D'altra parte, l'aumento delle temperature oceaniche colpisce anche le attività di pesca, come nel caso del vicino Perù.

El Niño in Colombia

La Colombia si trova nel nord-ovest del Sud America, un'area in cui il fenomeno di El Niño provoca siccità. Queste siccità sono generalmente molto gravi, anche con un moderato evento di El Niño.

In caso di eventi forti come il 2015-2016, le conseguenze sono gravi, causando una riduzione delle precipitazioni fino al 60%. Tra gli altri, possiamo citare la drastica diminuzione della portata dei fiumi nel periodo 2015-2016, il Cali, il Manzanares e il Combeima sono stati gravemente colpiti.

Un altro problema che aumenta durante il verificarsi del fenomeno El Niño in Colombia sono gli incendi boschivi. Ad esempio, nel 2015-2016 si sono verificati quasi 3.000 incendi boschivi nelle aree naturali protette dei dipartimenti di Magdalena e Urabá.

Parassita agricolo

Il principale parassita della coltivazione del caffè nel paese è un coleottero noto come piralide del caffè (Ipotenemo hampei). È stato determinato che la sua incidenza aumenta dopo siccità estreme causate dal fenomeno El Niño.

El Niño in Venezuela

In Venezuela, il fenomeno El Niño provoca gravi siccità che interessano tutta la sua superficie. Pertanto, si registra una diminuzione delle colture agricole e della produzione zootecnica.

Tuttavia, l'impatto maggiore è sulla produzione di energia elettrica, che è ottenuta dagli impianti idroelettrici. Pertanto, la siccità particolarmente intensa generata da El Niño provoca una sostanziale diminuzione della fornitura di energia elettrica.

El Niño (fenomeno) - Scienza - 2022 (9)

Ponte danneggiato dal fenomeno El Niño

Questo effetto negativo è stato particolarmente evidente nel periodo El Niño 2015-2016, quando il livello dei giacimenti ha raggiunto i minimi storici. Di conseguenza, si è verificata una forte crisi dell'approvvigionamento elettrico del Paese, che ha avuto ripercussioni sugli aspetti economici e sociali.

El Niño in Messico

In Messico, il fenomeno El Niño provoca inverni più piovosi ed estati più secche, quest'ultima è la più problematica. Più del 50% del territorio messicano è arido o semiarido, con gravi problemi di desertificazione.

I periodi di siccità causati dall'effetto El Niño rappresentano una seria minaccia per questo paese. In generale, c'è un grande squilibrio nel regime delle piogge in Messico durante gli anni con il fenomeno El Niño.

In questi eventi invernali le piogge diminuiscono notevolmente nel sud del Paese, mentre aumentano verso nord. Anche le temperature ne risentono, causando inverni più freddi ed estati più calde.

L'El Niño del 1997-1998 è stato particolarmente forte per il Messico, causando una prolungata e grave siccità, riducendo le precipitazioni fino al 50%. Soprattutto negli stati settentrionali del Messico El Niño di quegli anni costretto a dichiarare lo stato di calamità a causa della siccità.

D'altra parte, in Messico si registra anche un aumento degli incendi boschivi durante i periodi del fenomeno El Niño. Le estati forti, per effetto di questo fenomeno, aumentano con l'aumento dell'incidenza della radiazione solare a causa della diminuzione della nuvolosità.

Un altro effetto di El Niño nel territorio messicano è l'aumento della forza degli alisei sul suo territorio. Questo a sua volta rallenta l'ingresso di umidità lungo la costa messicana del Pacifico, riducendo le piogge orografiche in quelle regioni.

Latest Posts

Article information

Author: Rubie Ullrich

Last Updated: 07/10/2022

Views: 6166

Rating: 4.1 / 5 (52 voted)

Reviews: 91% of readers found this page helpful

Author information

Name: Rubie Ullrich

Birthday: 1998-02-02

Address: 743 Stoltenberg Center, Genovevaville, NJ 59925-3119

Phone: +2202978377583

Job: Administration Engineer

Hobby: Surfing, Sailing, Listening to music, Web surfing, Kitesurfing, Geocaching, Backpacking

Introduction: My name is Rubie Ullrich, I am a enthusiastic, perfect, tender, vivacious, talented, famous, delightful person who loves writing and wants to share my knowledge and understanding with you.